homepage bottone homepage corsi online
introduzione cosa è SIT chi è Ella Bittel descrizione generale
contenuti informazioni tecniche iscrizione condizioni

 

 

CONTENUTI DEL CORSO   

 

Parte UNO – “Percorso di avvicinamento all’hospice per animali:
assistere animali anziani o con bisogni speciali”

Al giorno d’oggi, le cure veterinarie hanno fatto passi da gigante, eppure i proprietari di animali possono trovarsi ad affrontare due sfide opposte:

Una è quella di sentirsi raccomandare delle cure i cui effetti collaterali superano gli effetti positivi per l’animale, compresi interventi "eroici" basati sulla non disponibilità del medico e/o del proprietario stesso a “lasciar perdere”, anche quando l’animale ha realisticamente superato il limite entro cui la guarigione è possibile.
L’altro di due estremi è il più comune nella pratica veterinaria generale: il pronto consiglio di ricorrere all’eutanasia nel momento in cui le condizioni dell’animale sono considerate terminali, o in cui le cure e/o l'assistenza diventerebbero più pesanti e/o impegnative, o ancora quando le uniche opportunità di trattamento possibili presentano dei costi non sostenibili per il proprietario.
Per fortuna, oggi le opzioni a nostra disposizione per venire incontro ai bisogni degli animali anziani, o anche di quegli animali giovani che richiedano cure speciali, sono cresciute notevolmente. Possedere una certa familiarità con queste possibili opzioni può salvare la vita al vostro amico animale. Allo stato attuale, la maggior parte degli animali appartenenti a proprietari premurosi viene soppressa per eutanasia ben prima che sia arrivato ancora il momento di applicare l’hospice, spesso mesi e anni prima della fine naturale della loro vita. Una cosa del genere è difficile da immaginare per molti di noi che amano profondamente i propri animali, e certamente è in stridente contrasto con il modo in cui ci prendiamo cura dei membri umani della nostra famiglia.

Qualunque sia la situazione, molte volte si dice che la decisione in favore dell’eutanasia viene presa per prevenire la sofferenza o liberare l’animale dalla sofferenza. Nessuno di noi vuole che gli animali soffrano, ma data la frequenza così elevata, nella nostra società, delle decisioni di porre fine alla loro vita con una puntura, è giunto il momento di esaminare più da vicino che cosa intendiamo per sofferenza e quali sono davvero le ragioni più comuni alla base della scelta dell’eutanasia, esaminando anche quali alternative abbiamo a disposizione per assistere un animale in modo che possa invece continuare a vivere una vita felice e soddisfacente.

Gli argomenti trattati nella Parte 1 del corso online di Spirits in Transition™ sono:

LEZIONE 1
L’hospice per gli animali nella nostra società. Introduzione all’hospice: breve storia, definizione, come si applica agli animali domestici, quali sono i suoi obiettivi. Le tendenze sociali attorno al tema della morte e del morire; alcuni ostacoli che possiamo incontrare nel dare assistenza terminale al nostro animale. Gli animali come insegnanti nell'affrontare la morte. Lasciare andare, compassione, non-giudizio. L'importanza di non decidere sotto pressione o affrettatamente. C'è vita dopo la morte? In cosa credono le persone? E i veterinari? Cosa succede, in ambito umano, in quegli Stati dove si può scegliere l'eutanasia?

LEZIONE 2
Trovare l’accettazione. La morte come parte del ciclo della vita. Esploriamo in che modo la nostra risposta emozionale e la nostra valutazione delle modificazioni fisiche che avvengono nell’animale anziano o malato, siano influenzate dalla nostra cerchia sociale e dalle nostre esperienze passate. Impareremo a tenere distinte la sofferenza e la volontà di vivere. Passeremo in rassegna le resistenze che possiamo incontrare nella società e nella nostra cerchia personale e parleremo di come affrontarle. Vedremo l'importanza di prepararsi per tempo e di predisporre una squadra di sostegno. Vi verranno forniti strumenti utili per ricentrarvi e rilassarvi nei momenti di stress e osserveremo le stagioni della vita secondo la teoria dei cinque elementi.

Se state seguendo il corso in modalità "a pieno titolo", sarete invitati a prendervi il tempo di assimilare bene il contenuto delle prime due lezioni e di rispondere alle domande. Potrete condividere con noi tutto quello che vi sentite di condividere. Il lavoro interiore che svolgete è il terreno fertile che può sostenere voi e il vostro animale durante i momenti difficili.

LEZIONE 3
Rivalutiamo le ragioni più comunemente addotte per l’eutanasia, fra cui problemi di mobilità, incontinenza urinaria, perdita di appetito, problematiche emozionali e disturbi cognitivi dell'animale, ma anche quelle problematiche relative al custode dell'animale che possono favorire la scelta dell'eutanasia (condizioni fisiche, lavorative, finanziarie, mancanza di informazione, di sostegno, ecc.). Il tutto sfruttando le abilità sviluppate nelle lezioni precedenti e le conoscenze che ci derivano dall’hospice in campo umano e veterinario.

LEZIONE 4
Introduzione ad alcuni approcci olistici utili nell’assistenza al fine vita (e non solo). Esploriamo il significato di terapia “olistica”, “alternativa”, “complementare” e “integrativa” e valutiamo alcuni esempi, come la Medicina Tradizionale Cinese Veterinaria (che include l’agopuntura, la digitopressione, la fitoterapia cinese e altro), l’omeopatia “classica” (unicista) confrontata con quella in cui vengono associati più rimedi, le essenze floreali di Bach, la chiropratica e il ruolo di questi approcci nell’assistenza agli animali anziani e nell’hospice. Vedremo cos'è l'orologio circadiano e come applicarlo per comprendere quali organi siano sofferenti.
Inizieremo anche a occuparci di alcune condizioni fisiche che riducono la mobilità dell'animale, come la mielopatia degenerativa e la spondilosi. Impareremo cos'è il riflesso di riposizionamento. Vedremo vari tipi di pettorine per i cani che hanno bisogno di essere sostenuti e altri piccoli accorgimenti per aiutare la vita quotidiana degli animali anziani. E infine come utilizzare il punto K27 del meridiano dei reni per riequilibre ed energizzare noi stessi e i nostri animali.

LEZIONE 5
Difficoltà e scelte che possiamo dover affrontare quando abbiamo a che fare con animali anziani o con bisogni speciali (parte 1): approccio integrato ai problemi di mobilità e di incontinenza.
In particolare vedremo quali accorgimenti prendere in casa o presso l'ambulatorio veterinario per rendere la vita più facile a un cane con problemi di mobilità e/o di artrite. Approfondiremo l'uso di vari tipi di sospensori e pettorine, carrelli e cinghie, rampe, scale, piattaforme per interni ed esterni, carrozzine e sgabelli. Vedremo come sono stati affrontati diversi casi reali.
Come affrontare l'incontinenza urinaria dal punto di vista medico e pratico e con le medicine alternative, come agire sui punti di rafforzamento del meridiano della vescica per contrastarla, i vari tipi di pannolini disponibili, come proteggere giacigli e materassini. Parlando di animali allettati, vedremo quali giacigli scegliere, come voltare una cane di grossa taglia e proteggere l'integrità della pelle. Parleremo anche di problemi di mobilità nei gatti e di possibili soluzioni creative per animali grandi e piccoli, per tenerli al sicuro. Vedremo l'importanza di vuotare la vescica nei soggetti con ritenzione urinaria e parleremo di infezioni della vescica, come prevenirle e curarle, approcci convenzionali e alternativi.; la prevenzione delle infestazioni da larve di mosca e in generale come tenere pulito un animale incontinente; soluzioni per l'incontinenza fecale.
E infine impareremo un altro metodo di centratura e rilassamento preso in prestito dal TTouch.

LEZIONE 6
Difficoltà e scelte che possiamo dover affrontare quando abbiamo a che fare con animali anziani o con bisogni speciali (parte 2): condizioni varie, affezioni renali, cardiache e cancro. Alcuni modi in cui possiamo cercare di prevenire il cancro.
Partiremo con alcune riflessioni sulla disabilità come risorsa invece che come handicap. Ci occuperemo di perdita dell'udito, perdita della vista, sindrome vestibolare idiopatica periferica. Dedicheremo un'intera sezione all'insufficienza renale cronica, a come somministrare fluidi per via sottocutanea e ad altri metodi di reidratazione. Passeremo poi all' insufficienza cardiaca cronica. Vedremo l'ossigenoterapia per gli animali, la congestione nasale, i punti di digitopressione per rafforzare il meridiano del cuore e dei reni.
Passando al cancro, osserveremo alcunee statistiche ad esso relative, vedremo quali sono i sintomi premonitori e i fattori di rischio, parleremo del sale e i suoi effetti, delle qualità termiche del cibo, delle crocchette e del punto di vista della medicina tradizionale cinese sul cibo, delle tossine contenute nel cibo enei vaccini. E, a proposito di vaccini: i vaccini primari, la titolazione, le ricerche del dr. Schultz (immunologo) e della dr. Dodds (veterinaria), i nosodi, la thuja.
E per chiudere, un altro esercizio di rilassamento e distensione (questi esercizi vengono forniti come strumenti utili a cui ricorrere durante l'impegnativo periodo in cui ci prendiamo cura di un animale alla fine della vita).

LEZIONE 7
Difficoltà e scelte che possiamo dover affrontare quando abbiamo a che fare con animali anziani o con bisogni speciali (parte 3): crisi epilettiche e perdita di appetito.
Verremo accolti con il racconto di storie vere di cani e gatti che si sono ripresi da attacchi epilettici molto gravi con prognosi nefaste. Vedremo il mal di testa negli animali e come riconoscerlo, gli attacchi epilettici nei cavalli, il controllo olistico dell'epilessia.
Parleremo della torsione gastrica, in quanto, anche se non è una condizione specifica degli animali anziani, è comunque una causa di morte prevenibile e affrontabile: come prevenirla, come riconoscerla, cosa fare quanto succede, distinguere fra ascite e dilatazione gastrica.
Poi ci occuperemo della perdita dell'appetito, approcci convenzionali e alternativi, come affrontarla nella pratica. Vedremo cos'è l'alimentazione assistita e casi di bisogni particolari nella somministrazione dei pasti.
Vedremo come affrontare le coliche nei cavalli e come nutrire un cavallo anziano e l'importanza di varietà nella dieta.

LEZIONE 8
La gestione efficace del dolore fisico è un elemento centrale dell'hospice, tanto è vero che spesso in campo umano nell'hospice trovano sollievo anche quei pazienti per cui i medici dei reparti ospedalieri o i medici curanti non erano riusciti a trovare una soluzione efficace. In questa lezione verrete a conoscenza di alcune opzioni spesso sottovalutate in campo veterinario e anche di alcune tecniche energetiche che possono essere eseguite anche dal custode dell'animale.
Impareremo a individuare il dolore e a distinguerne i vari tipi, cos'è una scala del dolore e i tipi di dolore spesso trascurati. Ci occuperemo dei bisogni speciali degli anziani e di anziani con dolore cronico, nonché delle modalità di somministrazione dei farmaci antidolorifici.
Impareremo a chiederci se certi cambiamenti di comportamento possano essere sintomi di dolore e cos'è la scala di alleviamento del dolore dell'OMS.
Vedremo gli effetti collaterali degli oppiodi, i diversi metodi di somministrazione di analgesici negli adulti anziani e le opzioni olistiche: arnica, Traumeel, medicina tradizionale cinese, elettroagopuntura, lana di pecora, il TTouch per il dolore, l'utilizzo dei punti di sedazione sui meridiani, l'ABC della medicina energetica e un paio di semplici tecniche utilizzabili da chiunque. L'importanza di tenere un diario giornaliero.

LEZIONE 9
Approcci integrativi per lavorare con gli squilibri mentali ed emozionali degli animali.
Ci chiedremo quale sia il punto di vista degli animali quando ci troviamo di fronte a cambiamenti di comportamento. Ci occuperemo in particolare in dettaglio di inquietudine e agitazione: approccio convenzionale, cose da fare per individuare il motivo dell'agitazione, omeopatia, medicina tradizionale cinese, fiori di Bach, oli essenziali, musica. Vedremo metodi per trasportare gli animali in maniera sicura e non stressante.
Il secondo argomento trattato in dettaglio sono le disfunzioni cognitive e come evitare che l'animale si possa fare del male.
In chiusura verranno raccontati in dettaglio tre casi reali di accompagnamento alla morte.
Infine alcuni consigli su come informare gli estranei per prevenire problemi, come sedare il meridiano triplo riscaldatore per calmare l'animale, e una selezione di fiori di Bach per il fine vita.

LEZIONE 10
La decima lezione consiste in un seminario via web, dal vivo o registrato (sempre con traduzione in italiano). In ogni caso sarà garantita la possibilità di fare domande e ottenere risposte dall'autrice del corso via e-mail (sempre che si stia seguendo il corso in modalità "a pieno titolo" e non come "uditore" - vedere la pagina "descrizione generale del corso" per dettagli).
Il webinar registrato tratta i seguenti temi:
Rassegna dei risultati dei sondaggi fatti nelle lezioni precedenti.
Quando un animale è veramente pronto ad andarsene?
Le scale di valutazione della qualità della vita e la loro relazione con l'hospice.
Testimonianze di studenti del corso che hanno accompagnato un animale alla morte mentre seguivano il corso.
Come comunicare coi veterinari e con altre persone del proprio entourage.
Quali domande porre a un veterinario per capire se è disposto e capace di sostenerci nell'hospice.
Condivisione e rielaborazione di emozioni come sensi di colpa e rimorsi per decisioni prese in passato. Come dare un senso a vissuti difficili del passato.
Stress e intuizione. Come connettersi con quella parte di noi che può ricevere risposte che la mente non ha.
Ripasso di due tecniche importanti per il rilassamento e la centratura in momenti di stress.

Attenzione: Le informazioni presentate nei seminari o nei corsi online di Spirits in Transition non sostituiscono le cure di un veterinario.

 

Parte DUE – “Le basi dell’hospice per animali”

 

Gli argomenti che tratteremo nella Parte 2 del corso online di Spirits in Transition sono:

LEZIONE 1 (disponibile):

La prima lezione tratta dei primi 5 principi fondamentali dell'hospice (sui 10 complessivi; gli altri 5 vengono trattati nella lezione 2).
Ella ha sperimentato che se uno qualsiasi di questi principi non viene rispettato, allora il risultato inevitabile è l'eutanasia. Eppure questi pilastri dell'hospice sono ampiamente sconosciuti nel mondo dell'assistenza veterinaria.
Spiegando il modo in cui questi principi si applicano concretamente alla vita reale, Ella in questa lezione condivide anche l'esperienza di hospice che lei e suo marito hanno avuto recentemente con il loro Golden Retriever Samson.
Questi principi fondamentali contraddistinguono il vero hospice, ma rappresentano una guida anche per coloro che scelgono altri tipi di assistenza al fine vita per i loro animali, inclusi quelli in cui il risultato atteso è l'eutanasia.

LEZIONE 2 (non ancora disponibile):

Imparare dai principi fondamentali dell’hospice umano, seconda parte. In questa lezione vengono trattati gli altri 5 principi fondamentali dell'hospice.

LEZIONI 3-10 (non ancora disponibili):
Costruire una rete personale di sostegno
Considerazioni sulle cure speciali applicabili nell’hospice per gli animali
Allenare la nostra percezione intuitiva: intuire gli ultimi desideri
Creare un ambiente favorevole per una transizione pacifica
Il processo di morte: fasi della dissoluzione e opzioni di assistenza
Eutanasia: procedura, opzioni e alternative
Prendersi cura del corpo, commemorare
Prendersi cura dei restanti membri pelosi della famiglia e di noi stessi