homepage bottone homepage corsi online
Link Chi siamo Link altre attività link articoli e approfondimenti link affinità Link contatti
Link pagina Eventi ./ Link catalogo per collane Link pagina newsletter
Articoli

 

Guarire attraverso la Grazia

Articolo tratto dal sito dell'autrice, per sua gentile concessione

«Se desideri che la tua sofferenza finisca
fai in modo di perdere anche la tua saggezza,
la saggezza che nasce dall'illusione umana,
quella a cui manca la luce
della grazia travolgente di Dio.
La saggezza di questo mondo aumenta il dubbio;
la saggezza della fede ti proietta nel cielo»

Rumi

Al momento presente, c'è un crescente interesse per la salute, l'alimentazione e gli integratori alimentari per gli animali di compagnia. Anche se è certamente vero che un'alimentazione adeguata è un ingrediente importante in qualsiasi stile di vita, si pone però spesso eccessiva enfasi sulla sua importanza per la salute complessiva dell'individuo, che questi sia un animale o un essere umano. L'impulso a integrare la dieta può trasformarsi in una ricerca fanatica di quella sostanza giusta che possa sostenere la salute, superare la malattia o ripristinare l'equilibrio del corpo emozionale. Il motivo che soggiace a questa ricerca è sovente un bisogno inconscio di compensare qualcosa che manca nella relazione con l'animale, o nella relazione con se stessi se l'integrazione avviene in connessione con la propria salute. Molte volte, tutto questo fanatismo nel campo umano nasce proprio dallo stesso luogo di distorsione da cui nascono l'eccessivo dimagrimento o il mangiare in eccesso: il desiderio di riempire se stessi con qualcosa che viene percepito come l'ingrediente mancante della nostra vita: quel qualcosa di magico che in un modo o nell'altro sistemerà le cose.

L'impulso verso l'eccessiva enfasi sulla salute fisica degli animali deriva, in parte, dalla coscienza collettiva. Poiché, ai nostri giorni, l'espansione di coscienza sta accelerando, c'è una sempre maggiore consapevolezza di quanto gli animali siano stati maltrattati dall'umanità nel corso della storia. Questa realizzazione può essere conscia o inconscia, personale o impersonale. Che tali sentimenti siano consci o meno, essi possono determinare senso di colpa, o la sensazione di voler porre rimedio alla sofferenza che gli animali hanno subito per mano umana nel corso dei secoli. Questi sentimenti possono ulteriormente complicarsi se i propri schemi karmici contengono eventi di abuso verso gli animali, o se nel corso della vita presente ci si è resi responsabili di qualche cattiveria verso gli animali. Tutti noi abbiamo fatto esperienza di recare danno ad altri esseri, chi più, chi meno.

Mentre la nostra coscienza si evolve e si espande, mentre diventiamo sempre più sensibili alla sofferenza di forme di vita diverse dalla nostra, possiamo provare un acuto rimorso per anche il più piccolo gesto di non curanza diretto ad altri esseri. Inoltre, è possibile proiettare la propria esperienza personale di abusi o negligenze subite e cercare di riparare ai "torti" subiti focalizzandosi sull'animale. A volte, quelli fra noi che hanno paura di chiedere amore e intimità ad altri esseri umani, si sentono più sicuri nel relazionarsi con un animale. Questo genere di relazione distorta può gravare sull'animale causando problematiche e complessità che vanno oltre la sua capacità di comprensione e che possono determinare disarmonie emozionali, comportamentali e fisiche. Spesso chi si relaziona con un animale in questo modo non riesce a vedere quello che è il vero dono dell'animale. Considerando questi fattori, possiamo facilmente vedere come le emozioni che ne derivano possono essere canalizzate nell'arena della cura della salute animale. La consapevolezza della sofferenza degli animali e del nostro ruolo in tale sofferenza può anche essere responsabile di una tendenza a essere iper-protettivi, come nel caso di chi tiene sempre chiuso in casa un animale il cui scopo nella vita sarebbe meglio assecondato se potesse uscire all'aperto. In molti casi questo genere di impulsi è un tentativo maldestro di compensare a sentimenti di inadeguatezza a livello spirituale.

Molto di ciò che cerchiamo di realizzare per i nostri animali attraverso il consumismo, lo potremmo realizzare meglio concentrandoci sull'amore. Qualsiasi forma di cura ossessiva per il corpo, che si tratti del corpo umano o di quello di un animale, è, in molti casi, un tentativo maldestro di riempire se stessi o l'altro di amore. L'amore è la sostanza che nutre oltre ogni cosa. Anche se non c'è niente di sbagliato nello sperimentare con la dieta e gli integratori, e anche se è saggio alimentare se stessi e i propri animali con una dieta semplice e sana, il fattore più importante per la loro salute rimane l'amore... che amiamo noi stessi e che amiamo profondamente i nostri compagni animali.

Molte persone hanno paura dell'intimità, essendo stati delusi da amanti e amici, o per aver subito abusi o trascuratezza. Quando questo avviene, la persona spesso ha paura di esprimere in maniera diretta l'amore per sé, o per un animale o per un'altra persona, e quindi l'impulso ad amare viene distorto e canalizzato in modalità di espressione meno palesi. Questo è ciò che si può osservare nella sindrome della mamma onnipresente e soffocante che nutre costantemente l'animale e lo riempie di integratori che sono percepiti come buoni per lui. Ciò che l'animale realmente vuole e di cui ha bisogno, e ciò che voi veramente desiderate, è amore.

La Grazia, che è la continua emanazione dell'essenza divina di Dio, che è Amore, fluisce direttamente verso di noi e verso tutta la creazione in eguale misura e in ogni momento. La fornitura è infinita e gratuita. Non dobbiamo uscire per strada per cercarla o comprarla; non costa nulla ed è tutto attorno a noi e dentro di noi in qualsiasi momento. La grazia che effettivamente riceviamo, però, dipende dalla nostra capacità di accoglierla. Quando rendiamo le nostre vite troppo frenetiche, e quando non abbiamo dei momenti tranquilli per stare semplicemente con noi stessi e con i nostri compagni animali, non facciamo mai esperienza dall'afflusso di grazia da Dio che costantemente avviene. Il modo migliore per attingere a quell'amore di cui tutti abbiamo estremo bisogno, l'amore che è la sostanza stessa della vita e che compensa tutte le ingiustizie che siano mai avvenute, è semplicemente di riconoscere questo afflusso e nello sgombrare la strada affinché possa raggiungerci. Da Dio a noi... e da noi agli altri esseri. Possiamo sintonizzarci con quel flusso di amore semplicemente rimanendo tranquilli per un certo periodo di tempo ogni giorno. L'unica ragione per cui non siamo consapevoli del costante flusso di amore proveniente da Dio, è che le nostre vite sono diventate così piene di pensieri, progetti e attività che il calmo flusso dell'amore viene cancellato da tutta il movimento, il pensare e il rumore della vita. Ma esso continua a esistere, constantemente in sottofondo, perennemente in movimento, e disponibile per noi in qualsiasi istante.

Gli animali selvatici e gli animali domestici sani hanno una capacità naturale di sintonizzarsi con l'amore che fluisce da Dio. Quanto più l'animale diventa domestico, però, tanto più diventa come noi e tanto più può sperimentare un senso di separazione dall'unica fonte di amore che è Dio. Gli animali acquisiscono un'armatura emozionale attraverso la sofferenza emozionale e fisica, esattamente come gli esseri umani. Il sentire la necessità di proteggersi può interferire con, o tagliare di netto, la percezione del flusso dell'amore divino. Anche l'animale più malato o l'animale che è stato danneggiato da trascuratezza o maltrattamenti, per natura attingerà energia dal livello più elevato che gli risulti accessibile. Se abbiamo un animale che è fisicamente malato o ferito, o che abbiamo allontanato da una situazione di maltrattamento, possiamo aumentare la capacità dell'animale di aprirsi all'amore e di ricevere l'amore che è costantemente presente sintonizzandoci noi stessi su quell'amore. Quando ci quietiamo tenendo da parte del tempo ogni giorno da trascorrere in tranquillità, diventeremo sempre più capaci di intercettare l'amore che fluisce da Dio e di ridirigerlo poi sull'animale come un raggio di luce ed energia risanante. Nel tempo l'animale ritroverà la propria capacità di accedere direttamente a quell'amore.

Gli animali reagiscono rapidamente all'amore rivolto nei loro confronti. La ragione per cui un animale si apre più rapidamente di un essere umano alla guarigione dell'amore è semplicemente che il modo di funzionare di un animale è più semplice e puro. Un animale non ha i complicati processi mentali ed emozioni che hanno gli uomini. Certamente gli animali hanno anch'essi emozioni, ma le loro emozioni non vengono complicate da pensieri contorti. È molto più facile, per gli animali, rispetto alla maggior parte degli uomini, semplicemente entrare in risonanza con la vibrazione energetica più elevata che sia disponibile. Lo stesso metodo può naturalmente essere utilizzato con gli esseri umani, ma richiede molto più tempo e impegno per rompere le difese dell'ego affinché l'amore possa filtrare. Con un animale, di solito, è molto, molto semplice. È talmente semplice che di norma è solo questione di trovare del tempo per farlo.

Il modo migliore per facilitare l'apertura alla Grazia divina è semplicemente di entrare in uno stato di quiete ogni giorno. L'ideale è una volta la mattina e una la sera, cominciando con pochi minuti e aumentando gradualmente la durata, fino a una mezz'ora per volta. Quando ci permettiamo di starcene semplicemente fermi e tranquilli, scopriremo che diventiamo sempre più consapevoli dell'amore divino che ci circonda. In questo stato, possiamo semplicemente chiedere che il nostro passato e il passato del nostro amico animale vengano ripuliti e guariti dal delicato flusso della grazia divina. È meraviglioso includere gli animali in questo periodo di tranquillità.

Inizialmente potremo provare disagio, a causa dei pensieri che sembrano attraversare le nostre menti più veloci che mai, e forse a causa di sensazioni di agitazione fisica. Se la nostra intenzione è quella di percepire l'amore e la presenza di Dio, allora questo è ciò che succederà se continuiamo a insistere. Un altro modo splendido di connettersi con l'amore di Dio è di trascorrere ogni giorno del tempo nella Natura. Nella maggior parte dei casi, il solo inserirsi in un ambiente naturale – nei boschi, in riva a un lago o lungo un fiume – facilita il quietarsi della mente e l'apertura del cuore. Il tempo dedicato alla meditazione può essere combinato con il tempo trascorso all'aperto per raddoppiare l'effetto. Se un giorno vi trovate seduti nella natura e iniziate a percepire il flusso dell'Amore di Dio, potete canalizzare quell'energia d'amore verso il vostro amico animale, sia che esso sia lì con voi oppure no. Basta immaginare l'animale che riceve quell'amore sotto forma di un delicato fascio di luce dorata o una calda vibrazione energetica. Gli animali sono telepatici per natura e ricevono con facilità "amore a distanza".

Man mano che trascorriamo sempre più tempo nella quiete, ci ritroveremo a sentirci sempre meno spinti a darci da fare, leggere in continuazione, fare ricerche, andare per negozi, cercare integratori, leggere informazioni sui prodotti e chiedere informazioni. Il solo sperimentare questo stato di unione con Dio fa sì che ogni altra cosa si sistemi da sé. Il nostro sistema entra in equilibrio, le disarmonie vengono corrette, e il corpo fisico e quelli sottili entrano naturalmente in allineamento mentre riposiamo nella grazia dell'amore di Dio. Quando questo avviene, il bisogno di integratori strampalati, di diete rigorose, di programmi di allenamento estenuanti e di costose terapie si farà sempre meno importante nella nostra vita. Via via che trascorriamo sempre più tempo nella grazia dell'amore divino, e includiamo l'animale in questo processo, ogni cosa si aggiusta. Per includere l'animale, non dobbiamo fare altro che riconoscere la sacralità della sua presenza nella nostra vita. L'animale percepirà l'aumento della nostra coscienza e percepirà l'amore che pervade il nostro sistema fisico, il nostro sistema mentale e l'ambiente in cui viviamo. L'animale entrerà automaticamente in risonanza con il nuovo stato di coscienza, perché questo è ciò che fanno gli animali... essi entrano in risonanza sempre più con la vibrazione elevata che noi coltiviamo, diventeranno sempre più sani e i loro sistemi fisico ed emozionale diventeranno in grado di acquisire tutti i nutrienti di cui hanno bisogno da qualsiasi dieta sensata e semplice che noi mettiamo a loro disposizione.

Molto del fanatismo nella cura della salute che è diffuso ai giorni nostri, anche se può nascere da buone intenzioni, può rendere la nostra vita più complicata e confusa. Molta di tutta questa agitazione nel campo della salute animale produce senso di colpa e le persone che non hanno denaro sufficiente per comprare costosi integratori o dedicarsi a esotiche terapie per se stessi – tanto meno per i loro animali – possono sentirsi come se non fossero in grado di fornire all'animale tutto ciò di cui ha bisogno.

L'amore è il supremo guaritore. Se non abbiamo le risorse per fare una qualunque cosa, se non abbiamo un dollaro in tasca, il flusso di amore proveniente da Dio è sempre presente affinché noi possiamo attingervi, ed è gratuito e accessibile a chiunque. Faremo il massimo per il bene del nostro animale sintonizzandoci semplicemente con il flusso della grazia divina. Questa sola cosa sarà di maggior beneficio per il nostro animale di qualsiasi cosa noi possiamo aggiungere al suo cibo, o di qualsiasi forma di terapia. Dio non ha mai inteso che la salute e il benessero fossero una questione di soldi. L'amore di Dio è disponibile a un filo d'erba come a un'orchidea, a un bastardino come a un cane dal pedigree; non nota alcuna differenza. Dio ci ha dato la Terra e la Terra ci sosterrà; ciò che essa produce ci sostenterà se solo noi l'ameremo e ci sintonizzeremo con l'amore di Dio. Qualsiasi cosa manchi dalla nostra dieta, o anche qualche sostanza inquinante che vi possa essere contenuta, saranno compensati dall'afflusso dell'amore di Dio.

Per la vostra salute e per quella dei vostri animali, pensate semplice. Nutrite voi stessi e il vostro animale con una dieta semplice e sana contenente ingredienti semplici e sani. Integratela con un numero minimo di cose buone. Concentrate la vostra attenzione sull'amore e concentrate la vostra attenzione sulla pace e sulla tranquillità per almeno parte del giorno, ogni giorno. Percepite l'amore di Dio che scorre verso di voi, e attraverso di voi all'animale, e anche direttamente all'animale. La vostra vita sarà sana e felice e così pure quella del vostro animale. Riposerete in pace sapendo di essere nelle mani di Dio e che Dio si prenderà cura di quelle cose di cui voi non siete in grado di prendervi cura. Le persone più sane al mondo non sono le persone che utilizzano complesse attrezzature da fitness o che assumono mega-vitamine. Le persone più sane sono quelle che vivono vite semplici in sintonia con la terra e con Dio. Gli animali più sani sono gli animali che vivono accanto a queste persone.

«Quando sei disposto ad abbandonare l'azione conscia della mente, la tua capacità di ricevere aumenta; il respiro di Dio scorre attraverso le narici, le orecchie e la gola, riempiendo cuore e polmoni, gonfiando le cellule, toccando ghiandole nascoste, liberando secrezioni – fino a quando sarai infiammato dalla Santa Essenza e l'Amore Bianco regnerà in tutta la tua aura». Elise Nivens Morgan

«Ogni guarigione consiste nel far entrare nel corpo l'eterno Sole, la Luce. Se potete richiamare questa luce, inspirarla, vivere consapevolmente in essa, essa controllerà le cellule del corpo fisico. Quando inspirate, immaginate di riempire ogni particella del vostro essere con Dio, con il respiro di Dio. Mentre questo amore riempie il vostro cuore e la vostra mente, ogni atomo, ogni cellula del vostro corpo saranno riempiti di vita perfetta». Aquila Bianca

 

 

Sharon Callahan    link scheda autore
(Traduzione di Elena Grassi)

Vai all'elenco degli articoli
Torna alla link homepage Torna in link alto